Responsabile sito Dott. Giuseppe Montefrancesco

Strada delle Scotte, 6
53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

SEGUICI SU

Pornografia e sessualità

L’utilizzo del web oggi, ha reso la pornografia accessibile, gratuita e anonima. Si stima che 40 milioni di persone al giorno negli Stati Uniti abbiano accesso ad alcuni dei 4,2 milioni siti web pornografici, a rivelarlo il software Internet Filter Review.
Tuttavia, non tutti coloro che guardano un’immagine di nudo, o video corrono il rischio di diventare dipendenti dalla pornografia….è infatti il carattere dell’urgenza e dell’inderogabile necessità di “andare a vedere” che relaziona lo stato di problematicità.
Il consumo continuativo di materiale pornografico può ripercuotersi negativamente sulla salute sessuale determinando deficit erettivi, calo della libido, disturbi dell’eccitazione e dell’eiaculazione.

Ma in che modo il porno danneggia la nostra sessualità?

La pornografia, così come il cibo, le sostanze et al (ovvero tutti quei stimoli che producono piacere e gratificazione), agiscono sul “sistema della ricompensa” stimolando il rilascio di dopamina in una specifica zona dell’encefalo chiamata nucleo accumbens.
La dopamina, sostanza chimica presente nel nostro cervello, ci permette di provare piacere e di essere motivati.
Se tuttavia il sistema viene stimolato in modo smisurato, si instaura il meccanismo della tolleranza, con una quantità di dopamina non sufficiente a produrre piacere/benessere e la persona avrà bisogno di “abbuffarsi” sempre più spesso di materiale pornografico per riprovare le sensazioni di benessere.
Quanto sopra detto spiega il ridotto desiderio dei soggetti dipendenti che appaiono insensibili di fronte ad altri stimoli sessuali che non sono più sufficienti a provocare una risposta di eccitazione.
Smettere può presentarsi molto difficile, alcune persone possono sperimentare sintomi di astinenza come insonnia, irritabilità, panico e  problemi di concentrazione.


Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Icons made by Freepik, OCHA, Puppets from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Vai alla barra degli strumenti