Responsabile sito Dott. Giuseppe Montefrancesco

Strada delle Scotte, 6
53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

SEGUICI SU

Orgasmo femminile

L’orgasmo femminile è una combinazione di esperienze soggettive e di mutamenti fisiologici nella vagina e nell’area pelvica. Le sensazioni soggettive solitamente definite comprendono descrizioni come ad esempio “raggiungere l’acme”. Dopo un iniziale senso di contrazione nell’area genitale, seguita da un periodo di elevata eccitazione, segue un improvviso senso di sollievo e rilassamento.

Gli aspetti fisiologici dell’orgasmo riguardano l’intero corpo e comprendono contrazioni ritmiche dell’utero, della vagina, dello sfintere rettale, ipertonia muscolare generalizzata, spasmi carpopodali, contrazione dei muscoli addominali e glutei. Ovviamente il verificarsi degli eventi sopra descritti non include necessariamente che vi sia l’orgasmo.

Ormoni ed orgasmo femminile

Sia i livelli di estrogeno che di androgeno sono implicati nella regolazione del desiderio e della risposta sessuale. Il ruolo del testosterone nelle disfunzioni sessuali femminili non è ancora del tutto chiarito. Bassi livelli di estradiolo sono associati con una diminuzione dell’interesse sessuale.

Cosa succede se non ho mai avuto un orgasmo?

Alcune donne possono riscontrare una difficoltà nel raggiungimento dell’orgasmo, generalmente questo può derivare da difficoltà psicologiche legate alla personale storia di vita dell’individuo come ad esempio una struttura di personalità rigida orientata verso l’autocontrollo, credenze religiose molto forti, elevata ansia, paura di perdere il controllo. Altri fattori includono problematiche relazionali come ad esempio difficoltà con il partner, ed eventi traumatici pregressi (es: abuso sessuale). Altresì, anche la giovane età, legata ad una minore conoscenza del proprio corpo e di cosa può procurarne piacere, può rendere difficile l’orgasmo.
Non c’è inoltre un modo giusto o sbagliato per raggiungere il piacere. Assieme all’orgasmo vaginale, raggiunto attraverso la penetrazione del partner e/o l’utilizzo di un sex toys, si ha l’orgasmo clitorideo, che si raggiunge mediante la stimolazione diretta o indiretta del clitoride.

Come faccio a raggiungere l’orgasmo con il mio partner?

Generalmente, la maggior parte delle donne raggiungono l’orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride, piuttosto che attraverso la penetrazione vaginale. Il clitoride può essere tuttavia stimolato durante il corso del rapporto sessuale.
Il clitoride è una struttura che si estende molto di più della sua parte visibile (il glande), comprendendo altre strutture più profonde. Durante le prime fasi della risposta sessuale (eccitamento e plateau), il clitoride grazie ad un aumentato afflusso di sangue va in erezione; successivamente, con l’approssimarsi dell’orgasmo si ritrae in una posizione meno prominente, si tratta tuttavia di un fenomeno di retrazione e non di detumescenza (non è pertanto legato ad una diminuzione dell’eccitazione). Il clitoride, che in questa fase diventa particolarmente sensibile può essere stimolato in modi diversi, attraverso lo sfregamento, il succhiare, attraverso la pressione del corpo o l’utilizzo di un vibratore. Tuttavia, per alcune donne la stimolazione diretta del clitoride può risultare dolorosa, data l’elevata sensibilità di questo.

Come faccio a parlare con il mio partner del desiderio sessuale?

La comunicazione all’interno della coppia è molto importante, permette il raggiungimento e la condivisione emotiva di un’intimità e di un piacere sessuale che viene negoziato all’interno di un contesto di ricerca e di conoscenza dell’altro.

Esistono degli esercizi che possono facilitare il raggiungimento dell’orgasmo femminile?

Gli esercizi di Kegel, sviluppati dal dottor Arnold Kegel, sono stati utilizzati per aiutare le donne a rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. In tal modo si avrebbe una maggiore aderenza del pene alle pareti vaginali, ciò determinerebbe un maggior piacere sessuale e pertanto una facilità maggiore nel raggiungere l’orgasmo.

 

Per approfondire

Il punto G esiste??
No. La maggiore fonte di piacere sessuale per le donne è il famoso punto C; ovvero il clitoride. Questo è quanto afferma il ricercatore Susan Oakley del Good Samaritan Hospital di Cincinnati nell’Ohio.
Il clitoride è l’organo sessuale femminile maggiormente sensibile, per certi aspetti può essere paragonato ad un piccolo pene; durante la fase dell’eccitazione si erige riempiendosi di sangue ed aumentando pertanto di volume. Il clitoride si trova appena al di sopra dell’apertura della vagina, nella parte anteriore delle labbra interne.
Spesso, le donne anorgasmiche, ovvero quelle donne che raggiungono con difficoltà l’orgasmo, hanno un clitoride più piccolo e probabilmente spostato lievemente in alto, lontano dalla vagina. Questo è quanto affermano alcuni ricercatori del Journal of Sexual Medicine.

Di seguito il video: The female orgasm explained dove vengono descritti i pricipali cambiamenti fisiologici del corpo della donna durante l’orgasmo.

La visione del video è accessibile anche dal menu principale, nella sezione “video”, dove si riporta  la relativa traduzione.

 

 


Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Icons made by Freepik, OCHA, Puppets from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0
Vai alla barra degli strumenti